CISTERNA DI LATINA – La Top Volley Cisterna continua il suo percorso tra le due stagioni: valutazione e programmazione, questi sono i binari sui quali il Club pontino si sta muovendo alla vigilia di quella che sarà la stagione numero 49 della sua storia. Anche il coach Lorenzo Tubertini sta continuando il suo lavoro di analisi, un percorso che in realtà il tecnico modenese non ha mai interrotto. «Chiudiamo e riapriamo una stagione in cui siamo stati coinvolti in una lotta quotidiana per la salvezza, un campionato in cui ciascun giocatore aveva un obiettivo comune, poi la pandemia ha interrotto tutto – spiega Tubertini – il nostro percorso, a quattro giornate dalla fine della stagione regolare, ci vedeva esprimere sul campo una buona pallavolo e, se tutto fosse proseguito, ci saremmo giocati con Vibo la salvezza fino all’ultima giornata con la consapevolezza di aver dimostrato la nostra crescita in match con Padova e Verona, tanto per fare qualche esempio». La società sta portando avanti il suo progetto di crescita in vista della prossima stagione. «Oggi bisogna resettare tutto e riprogrammare in vista di un inizio speranzoso da parte di tutti – riprende il tecnico – io personalmente sto dedicando molto tempo all’analisi, cosa che facevo durante la stagione e che ho continuato a fare anche dopo lo stop imposto al torneo. Come mi aspetto la pallavolo della prossima stagione? Ci sono squadre che sono ferme, altri riducono e altre squadre come noi che possiamo programmare in maniera tranquilla visto il progetto della società. In questo periodo serve molto riflettere. Parlando del movimento pallavolistico penso che si può uscire con nuove idee in un mondo che sarà comunque diverso rispetto a quello che conoscevamo».

Anche Candido Grande, il direttore sportivo della Top Volley Cisterna, è costantemente a lavoro per disegnare insieme al Club il futuro della società. «La cosa sempre importante per noi è quella di stare attenti al budget, con Falivene, Marini e Goldner, ci sentiamo quotidianamente e programmiamo di comune accordo i passi che il nostro Club sta portando avanti in questa fase – aggiunge Grande – siamo consapevoli di quanto il mondo sia in evoluzione continua e anche stiamo rimodulando il nostro mondo per farci trovare pronti stando sempre molto attenti anche perché la crisi post-pandemia avrà impatti importanti anche sull’economia mondiale con conseguenze che ora non si possono prevedere. Impossibile dire oggi come andranno le cose nell’immediato futuro ma credo che questo momento di stop ci stia insegnando molte cose: abbiamo molti valori importanti che come società portiamo avanti da anni, ci piace guardare al futuro con ottimismo e con la volontà di regalare ai nostri tifosi una squadra che sappia emozionarli e trasmettere il nostro carattere che ci impone, da sempre, a non mollare mai. Il nostro è un progetto che si fonda su impegno e dedizione, ma ripeto anche su una grande attenzione al budget, poi sarà il campo a dirci se avremo fatto bene».


Giuseppe Baratta
communication manager of Top Volley Cisterna
phone +39 335 8334331
phone2 +39 393 9634990
press@top-volley.it
Twitter/Instagram @giuseppebaratta
www.giuseppebaratta.it

Top Volley Cisterna
Italian volleyball Superlega team www.top-volley.it
operational headquarters
via Don Morosini 125 – 04100 Latina (ITALY)
phone +39 0773 284256 | fax +39 0773 284835

Tubertini: «Dopo lo stop si esce con nuove idee in un mondo che sarà diverso per tutti». Grande: «Il progetto del Club ha sempre l’occhio al budget» Giuseppe Baratta
count: 1, uri: https://www.grubitalia.it/grgadv/get-adv-link.php
Share This