CISTERNA DI LATINA – La Top Volley Cisterna torna sconfitta da Monza (3-1) nell’anticipo della Superlega. I pontini, dopo aver vinto con grande determinazione il primo set (trovando addirittura sette degli otto muri punto complessivi), si sono visti recuperare da Monza che, specie nel terzo e quarto set, ha ritrovato un Kurek determinante nello spostare gli equilibri del gioco supportato da Dzavoronok (25 punti e miglior realizzatore del match). In casa Top Volley Patry ha chiuso il match con 20 punti (50%), Palacios con 17 (52%) e Van Garderen 13 (52%), il centrale Szwarc ha timbrato nove volte (60%) con quattro block vincenti.

«Avevamo approcciato bene con la battuta ed eravamo riusciti a mettere i nostri avversari sotto pressione, così la fase break era diventata una conseguenza, poi la nostra battuta è calata e loro sono cresciuti in maniera considerevole – spiega Domenico Cavaccini, libero della Top Volley Cisterna – Monza è stata molto brava nel secondo e nel terzo set, alzando il contrattacco in maniera importante e lavorando molto con la difesa. Preferirei giocare peggio e raccogliere qualche punto, spesso giochiamo bene anche perché arriviamo fino al 23 e poi spesso perdiamo il set. Ci serve di vincere una partita importante, noi eravamo venuti a Monza per vincere ma alla fine bisogna fare i complimenti ai nostri avversari che hanno meritato».

La Top Volley Cisterna vince il primo set (22-25) dopo quasi 40 minuti di battaglia. I pontini murano letteralmente vivi i brianzoli con ben sette muri punto e una marea di palloni toccati al centro con Szwarc protagonista specie su Yosifov. Cisterna parte forte (2-5) poi Monza recupera (7-7) e l’avvio di match è piuttosto equilibrato con Sottile e compagni sempre con piccolo margine di vantaggio. Dal 17-17 il primo vero strappo con un break importante della Top Volley che sale fino al 18-22 (+4) poi Monza torna a mettere pressione ai pontini con la battuta (Kurek e Dzavoronok su tutti) che mandano in tilt la ricezione di Cisterna così Tubertini chiama il time out sul 20-22. Il set è indirizzato con la Top Volley che trova il 21-24 e chiude con Szwarc al termine di un set in cui Monza ha trovato ben tre video check validi specie nella prima parte del set. Con sette punti Patry è stato il miglior realizzatore (67% in attacco) del primo parziale seguito da Szwarc (6) e Dzavoronok (6).

Nel secondo parziale la Top Volley è rimasta sempre in partita ma non è riuscita a spuntarla come nel primo. Monza è cresciuta con Dzavoronok (ben 10 punti per lui solo nel secondo set) e la Top Volley è stata meno presente a muro risultando anche leggermente meglio in ricezione (50% contro 47%). I padroni di casa sono sempre avanti (8-4, 11-6 e 18-11) poi sul 22-17 Patry prova a mettersi la squadra sulle spalle e l’opposto francese con due attacchi vincenti e un ace piazza un break fino al 22-19. Monza chiama il time-out e al ritorno in campo Louati e compagni sono più determinati e chiudono 25-19.

Anche nel terzo è Monza a spuntarla (25-17) con i pontini meno efficienti a muro anche perché dall’altra parte della rete cresce anche Kurek: l’opposto polacco, meno incisivo nei primi due parziali, sale all’86% in attacco e mette a referto 7 punti nel set risultando il miglior realizzatore sul campo seguito dal suo compagno di squadra Dzavoronok che continua a martellare anche dalla linea dei nove metri. In casa Top Volley appena quattro punti per Palacios e uno per per Patry: i pontini sembrano meno lucidi e il calo del francese dà la possibilità ai padroni di casa di ribaltare la partita. Decisivo lo strappo di Monza con Kurek dalla linea del servizio che porta i suoi dal 9-8 al 13-8, quando non fa punti diretti Monza è capace di difendere e ricostruire con maggiore qualità e cresce fino al 20-14 con Patry murato da Dzavoronok e la situazione si complica (25-17).

La Top Volley non riesce a essere continua nel rendimento e anche il quarto set lo vince Monza (25-21) dopo che i pontini avevano comunque ricucito lo svantaggio passando dal 19-13 al 22-21 grazie a un paio di serie al servizio di Szwarc e Patry che hanno dato la possibilità ai pontini di trovare altrettanti break vincenti. I laterali della Top Volley, Van Garderen e Palacios, sono saliti di rendimento nel quarto spicchio di partita ma proprio sul 22-21 Monza ha trovato il cambio palla mandando Kurek dalla linea dei nove metri e l’opposto polacco ha martellato mandando in crisi la ricezione pontina e sempre l’opposto del Monza ha chiuso il quarto parziale con sette punti ripetendo l’86% in attacco del set precedente con un totale di 20 punti realizzati praticamente negli ultimi due set quando è realmente salito in cattedra spostando gli equilibri. In casa Top Volley il solito rammarico di non aver giocato con continuità al livello del primo set.

Il prossimo 2 febbraio la Top Volley giocherà a Cisterna di Latina con il Modena, i biglietti sono già in vendita online sul sito www.top-volley.it/tickets.

VERO VOLLEY MONZA: Kurek 20, Dzavoronok 25, Orduna, Louati 8, Goi (lib.), Galassi, Yosifov 10, Beretta 7, Sedlacek 1. Ne: Calligaro, Federici, Ramirez, Bucjegger. All. Soli
TOP VOLLEY CISTERNA: Peslac, Szwarc 9, Cavaccini (lib.), Van Garderen 13, Sottile, Patry 20, Elia 1, Rossi 4, Onwuelo 1, Rondoni, Palacios 17. Ne: Rossato. All. Tubertini
Arbitri: Umberto Zanussi – Armando Simbari
Parziali: 22-25 (37’), 25-19 (30’), 25-17 (24’), 25-21 (31’). Totale 2h2’ (97-82)
Statistiche: Monza: ricezione 54% (28%), attacco 52%, aces 9 (err.batt. 12), muri pt. 5; Cisterna: ricezione 39% (21%), attacco 51%, aces 6 (err.batt. 15), muri pt.8;
Spettatori: 1.051
MVP – Goi (Vero Volley Monza)

IMG_1397.jpgIMG_1408.jpg


Giuseppe Baratta
communication manager of Top Volley Cisterna
phone +39 335 8334331
phone2 +39 393 9634990
press@top-volley.it
Twitter/Instagram @giuseppebaratta
www.giuseppebaratta.it

Top Volley Cisterna
Italian volleyball Superlega team www.top-volley.it
operational headquarters
via Don Morosini 125 – 04100 Latina (ITALY)
phone +39 0773 284256 | fax +39 0773 284835

La Top Volley torna da Monza sconfitta 3-1. Cavaccini: «Avevamo approcciato bene con la battuta in avvio di gara, poi loro sono cresciuti» Giuseppe Baratta
count: 1, uri: https://www.grubitalia.it/grgadv/get-adv-link.php
Share This