VIBO VALENTIA – La Top Volley Latina sbanca il PalaValentia con una vittoria pesantissima. Il 3-1 ottenuto da Sottile e compagni è cruciale per il finale di stagione della compagine pontina perché proietta la squadra a 21 punti al decimo posto della classifica di Superlega, così la Top Volley sorpassa in un solo colpo la stessa Vibo Valentia (19 punti) e si porta in questo momento a nove punti di vantaggio sull’Emma Villas Siena (12 punti) anche se i toscani hanno ancora da recuperare la sfida con Sora (16 punti). Al termine della regular season mancano ancora altre sei partite per i pontini. “E’ stata una partita dura, lo sapevamo, per noi questa è una vittoria importantissima perché è uno scontro diretto e siamo felici di averlo conquistato noi, è stata una vittoria di squadra, ripeto è stata dura volevamo vincere a tutti i costi e questa è la dimostrazione che l’abbiamo preparata bene – spiega Swan Ngapeth, schiacciatore della Top Volley Latina e votato MVP a fine match – Il mio rendimento? Mi alleno e sono al servizio della squadra, mi sento di dire che posso continuare a crescere”. Soddisfatto anche il coach Lorenzo Tubertini, un ex della partita che a fine match è consapevole di aver strappato tre punti fondamentali. “E’ una vittoria che non ci deve far volare ma che ci dà grande gioia perché abbiamo conquistato tre punti pesanti in uno scontro diretto, inoltre fuori casa, siamo stati bravi a esprimere un buon gioco, un bel cambio palla e noi momenti caldi della partita in cui Vibo stava recuperando siamo stati bravi a recuperare con la difesa e il contrattacco – spiega il coach Lorenzo Tubertini – dopo partite molto difficili siamo rimasti molto lucidi anche nelle difficoltà, non ci siamo fatti prendere dall’ansia e abbiamo giocato una grande pallavolo portando a casa una grande vittoria. Nei numeri Vibo presentava una fase break carica di errori, con Ravenna stavano invertendo questa tendenza, ho chiesto ai ragazzi di essere preparati a questo e di rimanere lucidi e concentrati e in questo Vibo per due set è stata abbastanza fallosa, poi ha inserito le battute salto flot per darci pressione. L’ingresso di Parodi è stato importante per mantenere un buon livello di side-out”. Ben 21 gli errori dei padroni di casa dalla linea dei nove metri (con tre aces), diciassette quelli di Latina con cinque punti diretti, in equilibrio l’attacco (52% contro il 51%), leggermente meglio nei muri Vibo (11-9). Con 25 punti personali Mohamed Al Hachdadi è stato il miglior realizzatore del match (e 20 di Kadu) mentre per i pontini mentre per la Top Volley Latina il top scorer è stato ancora Toncek Stern (19 punti) così come contro Trento.

LA PARTITA – In avvio di match il coach Lorenzo Tubertini schiera in campo Sottile in palleggio opposto a Toncek Stern, di banda Palacios e Ngapeth, al centro Gitto e Rossi, con Santucci libero.

La Top Volley Latina inizia benissimo vincendo il primo set 20-25. Più incisiva dalla linea dei nove metri la formazione di Tubertini ha trovato in Ngapeth il finalizzatore in grado di mettere a terra cinque punti con il 67% in attacco, dall’altra parte della rete Vibo ha sbagliato sette battute favorendo di fatto Sottile e compagni. Dopo l’avvio in equilibrio il primo strappo del set arriva sul 10 pari quando Latina mette il naso avanti con l’ace di Ngapeth (12-14) poi è sempre la Top Volley a rimanere in fuga con un margine costante. Il primo tempo di Gitto (17-21) conferma ancora la buona vena della squadra di Latina che poi risolve una questione spinosa: sul 18-21 va in battuta Al Hachdadi, il bomberone di Vibo però non forza e trova una battuta tattica che viene ricevuta agevolmente e Sottile può piazzarla con un tocco di seconda: 18-22 e fuori dalla linea di battuta uno dei più pericolosi di Vibo. I padroni di casa continuano a sbagliare dai nove metri (19-23) e il primo set è in ghiacciaia per il 20-25 finale in 21 minuti.

Anche il secondo set è della Top Volley Latina che stavolta oltre a Ngapeth (5 punti e 67% in attacco) trova anche Toncek Stern (8 punti e 64%) in gran vena. La squadra di Latina s’impone 21-25 in quasi mezz’ora di partita: Latina attacca meglio (56% contro il 45% di Vibo) ma sooprattutto trova maggiori soluzioni offensive con Palacios pizzicato dalla battuta avversaria che riesce comunque a dare il suo contributo di equilibrio. Latina praticamente sempre avanti (11-14, 14-18 e 17-21), sul 18-21 torna in battuta per Vibo Al Hachdadi che stavolta forza e crea qualche problema alla Top Volley (20-21) poi però sparacchia sulla rete e regala ai pontini il 20-22. Tubertini fa toccare il campo a Parodi, Latina continua a fare punti e arriva anche la vittoria del secondo parziale 21-25.

Vibo riapre la partita vincendo 25-20 il terzo set, protagonista Al Hachdadi che con dieci punti personali nel terzo spicchio di partita (100% in attacco più due muri) trascina letteralmente i suoi alla vittoria in 25 minuti. Più incisivi i padroni di casa con la battuta mentre è stato equilibrato l’attacco tra le due squadre. Vibo parte decisamente meglio (12-9), Tubertini mischia le carte togliendo Palacios per Parodi e Ngapeth per Ziga Stern ma è ancora Vibo a macinare punti (18-15): la Top Volley trova un break di quattro punti con Gitto in battuta dal 21-17 al 21-20 (murone di Parodi), poi Vibo si affida al suo bomber e chiude il set.

Nel quarto set la Top Volley è determinatissima, Tubertini tiene in campo Parodi e Ngapeth di banda, Sottile e Toncek Stern con Gitto e Rossi al centro e Santucci libero, il set è bellissimo e Latina vince 24-26 centrando una vittoria cruciale in chiave salvezza. Equilibrio in avvio, poi dal 15-17 Latina si stacca e continua a crescere, si lotta fino al 20 pari poi entra in scena Al Hachdadi che fa capire tutto il suo valore ingaggiando una guerra quasi personale, riuscendo a mettere a terra una infinità di palloni, è praticamente una macchina, ma Latina non molla, incassa i colpi e risponde con Ngapeth. Sul 24 pari Zhukouski sbaglia la battuta e concede alla Top Volley il match point che viene subito concretizzato grazie a un erroraccio di Kadù che palleggia fuori dal campo un appoggio senza troppe pressioni.

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – TOP VOLLEY LATINA 1-3
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 2, Marra (lib.), Vitelli 6, Marsili, Skrimov 3, Kadu 20, Al Hachdadi, Mengozzi 8, Lopez 2. Ne: Kolev, Cappio (lib.), Presta, Strohbach. All. Valentini
TOP VOLLEY LATINA: Gavenda, Parodi 8, Gitto 8, Sottile 2, Ngapeth 15, Barone, Santucci (lib.), Rossi 4, T. Stern 19, Pei, Palacios 5, Z. Stern. Ne: Caccioppola. All. Tubertini
Arbitri: Luca Sobrero – Maurizio Canessa
Parziali: 20-25 (21’), 21-25 (28’), 25-20 (25’), 24-26 (29’)
Note: Vibo: ricezione 60% (26%), attacco 51%, aces 3 (err.batt. 21) muri pt. 11; Latina: ricezione 54% (31%), attacco 52%, aces 5 (err.batt. 17) muri pt. 9;

Foto Sgrò

La Top Volley Latina conquista tre punti pesantissimi con Vibo. Ngapeth: “E’ stata una bellissima vittoria di squadra” Giuseppe Baratta
Share This