CISTERNA DI LATINA – La Top Volley cede 0-3 con Ravenna e subisce la seconda sconfitta consecutiva, in tre set, dopo quella rimediata a Modena nel turno infrasettimanale. Giornata negativa per la formazione di coach Lorenzo Tubertini che ha subìto i ravennati in tutti i fondamentali: in battuta (tre aces contro i sette degli ospiti), a muro (6-8), in attacco (44% – 55%) e in ricezione (42% contro 60%). Altro turno infrasettimanale in programma mercoledì Top Volley di nuovo in campo nel derby di Veroli in casa del Sora con fischio d’inizio alle 20:30.

Lorenzo Tubertini (coach Top Volley): “Non dobbiamo fasciarci la testa perché è vero che abbiamo perso questa sfida ma ora arrivano altre partite molto importanti. Non capisco per quale motivo ci davano come favoriti. Per quanto riguarda la squadra posso dire che eravamo un po’ stanchi, in particolare Van Garderen”.

Marco Bonitta (coach Consar Ravenna): “Siamo stati bravi a non cedere nel secondo set, sapevamo che quello poteva essere un problema per noi ma lo abbiamo gestito bene nonostante i nostri avversari hanno provato a metterci in difficoltà, soprattutto con la battuta. Abbiamo avuto la capacità di chiudere questa sfida davanti a una squadra che ha provato a impensierirci”.

In avvio di partita il coach Lorenzo Tubertini si affida a Sottile in cabina di regia in diagonale con Patry, di banda Van Garderen e Palacios, al centro Rossi e Szwarc con Cavaccini libero. Un solo cambio rispetto alla formazione schierata nel turno con lo schiacciatore argentino preferito in avvio al tedesco Karliztek. La Top Volley cede il primo set a Ravenna (20-25) che fa valere la buona vena di Vernon e Ter Horst picchiando fortissimo anche dalla linea dei nove metri e mandando spesso in tilt la ricezione dei pontini. Sostanziale equilibrio in avvio (8-9, 12-14 e 13-16) ma con i ravennati che mantengono sempre un margine di vantaggio. Sul 14-20 il primo strappo e Tubertini prova a spezzare l’inerzia chiamando due time-out di fila: sul 17-22 entra Peslac per Sottile e un lungo video-check regala ai pontini il 18-22 ma Ravenna continua a martellare e trova il 20-25 finale con Ter Horst.
Anche nel secondo parziale la Top Volley non riesce ad opporsi ai ravennati (23-25) anche se il set è combattuto e in equilibrio fino alla fine. Meglio la formazione ospite sia nel fondamentale ricezione che in quello dell’attacco. Partenza importante dei pontini (5-1) con Patry molto ispirato ma Ravenna non cede e continua a pungere con Vernon: si arriva al primo pareggio a quota 13, poi ancora battaglia punto su punto (16-16, 19-18). Il set si decide nel finale dal 20 pari arriva un ace di Ter Hors su Karlitzek entrato al posto di Van Garderen (Tubertini lo cambia di nuovo per l’olandese) e Ravenna scappa 20-22 anche se la Top trova la lucidità di recuperare di nuovo con Peslac (22-22). Il finale è convulso, al termine di un’azione lunghissima è addirittura Sottile che si trova in prima linea e la schiaccia a terra (23-24) annullando il primo set point ma ormai anche questo parziale è compromesso (23-25).
In avvio di terzo set Tubertini tiene fuori Van Garderen e si schiera con Palacios e Karliztek di banda, invariato tutto il resto con Patry che ci prova a tenere la Top a galla nonostante i sistemi di gioco sembrano meno sciolti di sempre. La Top Volley cede anche il terzo parziale (17-25) completamente in balìa di Ter Horst e compagni: l’avvio di set è tutto della formazione ospite (3-6) poi la Top ricuce lo svantaggio (9-9) ma le cose non vanno e i break sono spesso ridotti a un paio di punti. Sul 13-21 (-8) la Top Volley vacilla e subisce ancora il servizio ravennate, per la formazione pontina le cose non vanno e il match è ormai compromesso (17-25).

TOP VOLLEY – CONSAR RAVENNA 0-3
TOP VOLLEY: Peslac 1, Szwarc 7, Cavaccini (lib.), Van Garderen 1, Sottile 1, Patry 13, Karlitzek 5, Elia, Rossi 5, Onwuelo, Palacios 13. Ne: Rossato, Rondoni. All. Tubertini
CONSAR RAVENNA: Stefani, Cortesia 6, Ter Horst 18, Kovacic (lib.), Saitta 1,Vernon 14, Grozdanov 1, Lavia 17. Ne: Recine, Batak, Bortolozzo, Marchini, Alonso, Cavuto. All. Bonitta
Arbitri: Frapiccini e Vagni
Parziali: 20-25 (31’), 23-25 (30’), 17-25 (32’)
Statistiche: Top Volley: ricezione 42% (21%), attacco 44%, aces 3 (err.batt. 8), muri pt. 6; Ravenna: ricezione 60% (21%), attacco 30%, aces 7 (err.batt. 7), muri pt. 8; Spettatori: 1.040
MVP: Ter Horst

La Top Volley cede in tre set a Ravenna. Tubertini: “Non fasciamoci la testa, ora arrivano altre sfide importanti” Giuseppe Baratta
count: 1, uri: https://www.grubitalia.it/grgadv/get-adv-link.php
Share This